Carlotta: come lavorare nell’healthcare senza scegliere Medicina

IT’S NOW è una raccolta di storie: vi raccontiamo quello che succede intorno al percorso formativo del Distretto Biomedicale più grande d’Italia. Se vuoi conoscere ITS Biomedicale inizia da qui.

Carlotta tutte le mattine imbocca la grande rotonda vicino al Centro Medico di Mirandola e arriva alla Livanova Cardiac Surgery, la sede centrale dell’unità ‘Cardiac Surgery’ della multinazionale inglese leader nella medical technology. Lavora qui da quando ha concluso il biennio di alta formazione ITS Biomedicale, più precisamente da un mese dopo il diploma: “dopo un mese dalla conclusione ho iniziato infatti a ricevere più offerte di lavoro”. E ha scelto Livanova Cardiac Surgery.

“Ho sempre trovato affascinante l’ambito sanitario – ci dice – ma non mi sono mai reputata adatta ad un luogo che mi mettesse a stretto contatto con il paziente. Per questo ho scelto ITS Biomedicale, perché si è rivelato il compromesso perfetto per seguire la mia voglia di fare, avvicinandomi così alla realtà aziendale che opera in prima linea, ma da dietro le quinte, per la salute delle persone”. 

Se ti vuoi occupare della salute delle persone devi infatti sapere questo: il settore Healthcare comprende anche aziende e professioni che sono coinvolte indirettamente nella fornitura di servizi sanitari. Qui nel Distretto Biomedicale di Mirandola, il più grande d’Italia, lavoriamo per esempio per progettare e sviluppare apparecchi e kit per la diagnosi, la terapia e la riabilitazione. Lavoriamo per l’introduzione di soluzioni innovative nelle linee produttive dei medical device e ci occupiamo della raccolta e dell’analisi dei dati per le validazioni di processo e prodotto di output utilizzati in medicina. Carlotta per esempio è Customer Quality Specialist: si occupa principalmente della gestione di reclami relativi ai medical device, cioè a tutti quei dispositivi medici – che in gran parte sono salvavita, come il dializzatore per pazienti in dialisi – che sono utilizzati in medicina, e che sono prodotti qui a Mirandola. 

Carlotta investiga le unità difettose dei dispositivi medici prodotti e gestisce i procedimenti per identificare le soluzioni adeguate. “Le conoscenze acquisite durante le lezioni sull’uso della comunicazione e sui sistemi di gestione qualità sono quelle che tutt’ora utilizzo di più. Nonostante il mio ruolo attuale non lo richieda, ho trovato spesso utile avere anche basi di elettronica, robotica e disegno tecnico acquisite sempre in ITS Biomedicale. Nel mondo del lavoro è molto utile avere skills in ambiti differenti, per poter sostenere confronti con altri dipendenti e per capire più velocemente determinate situazioni. E poi sapere di cosa si parla è sempre gratificante”. Che dici, ti va di diventare dei nostri? Iscriviti a ITS Biomedicale!